Il rientro dopo Lucca

e anche per quest'anno, lucca è finita

Oggi è il 7 Novembre, sono passati appena 4 giorni dalla fiera di Lucca Comics & Games 2019 ed il nostro lavoro fieristico a riguardo si è concluso con il tradizionale rito del taglio del braccialetto, conservato caldamente tra i ricordi di questa fiera assieme agli innumerevoli pass.

Noi dello staff di Narrattiva non possiamo che dirci soddisfatti. In trasferta da Lunedì scorso, abbiamo da poco concluso ogni singolo dettaglio riguardante il rientro dalla fiera (e vi assicuriamo che spostare i pacchi in magazzino dopo più di 5 giorni fuori casa è davvero interessante. Diffidate di chi vi dice che l’editoria è un lavoro leggero!) e non possiamo che esclamare a gran voce:

Grazie

Vi abbiamo già parlato che per noi di Narrattiva è stato un anno editoriale molto intenso e stimolante, e la manifestazione lucchese lo ha sigillato nel migliore dei modi possibile.

Siamo arrivati carichi, ci abbiamo investito tutte le nostre energie e ci avete ripagato come mai ci saremmo potuti aspettare.

Dialect è andato sold out. Molti ce lo avete chiesto, e ve lo confermiamo anche qui: avevamo portato tutto il contenuto disponibile dal nostro magazzino, e si è esaurito completamente al Lucca Comics & Games 2019!

Questo è stato un traguardo incredibile per noi. Poter attaccare al nostro poster di Dialect in stand un improvvisato ma scritto col cuore cartello “Sold Out!” è stato impagabile.

Non possiamo che ringraziarvi per tutto il sostegno che ci avete dato, e tranquillizzarvi dicendovi una cosa importante: abbiamo già organizzato la ristampa, e a breve Dialect tornerà disponibile nel nostro store online!

Ma non solo: anche Flotsam e Star Crossed hanno riscontrato molto successo, e seppur non hanno visto l’assenza in magazzino, ciò ci ha reso incredibilmente felici. Portare dei titoli così peculiari nel mercato italiano e vedere l’interesse che hanno riscontrato è stata un’enorme soddisfazione per noi.

ma la nostra lucca non si ferma al lato editoriale

L’Indie GdR Palace, il nostro spazio demo presso il San Luca Palace Hotel, ha riscontrato un incredibile successo. Ogni informazione che ci è arrivata ci segnalava costantemente il pienone ai tavoli, e vedere così tante persone giocare sia i nostri giochi che quelli di Dreamlord Games ci ha scaldato il cuore.

E come se non bastasse, quest’anno al Palace abbiamo avuto modo di ospitare anche gli amici di MS Edizioni e di Asterisco Edizioni, evento che ci ha permesso di avvicinarci a nuove splendide persone nell’ambiente italiano del Gioco di Ruolo.

e soprattutto ci sono le persone

La manifestazione di Lucca Comics & Games non si ferma solo a noi.

La pioggia sfrenata non ha fermato il pubblico che è stato incredibilmente numeroso, specie lo scorso Sabato dove per fare una camminata che prima dell’apertura richiede meno di 30 secondi ci ha impiegato ben 3 minuti abbondanti.

Il Padiglione Games era colmo del pubblico venuto da ogni angolo d’Italia e non solo per assistere a questa enorme manifestazione, e camminando tra la gente sia al Carducci che lungo le strade della città è possibile sentire l’euforia e la gioia delle persone in maniera così intensa da rendere la fiera un posto magico ed unico.

Aver modo di poter sentire da vicino tutto ciò, anche se solo per poco tempo vista l’intensità del lavoro che si svolge ogni giorno, ci fa capire che questa è la vera cosa bella di questa splendida fiera, e ripaga ogni sforzo fatto in un istante.

ciò che la fiera ci ha donato

E dal nostro punto di vista, questa fiera ci ha lasciato con un altro segno sul cuore, a ognuno in maniera diversa. Per questo, noi dalla redazione abbiamo chiesto ai membri del nostro Staff di lasciarci un commento sulla fiera di quest’anno, e questo è ciò che ci hanno detto:

Questo è per me il primo anno in cui posso dire di aver lavorato attivamente dietro uno stand. È stata una gran fatica resistere due giorni a parlare e spiegare ininterrottamente giochi su giochi, ma farlo mi ha dato grandissima soddisfazione. È stato anche un grande piacere per me poter aiutare Narrativa e soprattutto, poter lavorare con, e per, loro alla produzione di Flotsam. Non c’è niente di più soddisfacente di creare qualcosa insieme a persone spinte dalla passione.

-Andrea, illustratore

Come ogni anno il malcontento per la pioggia e l’ansia da prestazione per le demo sono state spazzate via dall’affetto di tutto l’entourage di Narrattiva e Dreamlord, dall’entusiasmo e la proattività dei tanti amici che si sono avvicendati al tavolo creando storie degne dei più grandi sceneggiatori. Ricordo un momento in particolare quando ho sbottato: “Come fai domani a spendere 50€ per un manuale di ambientazione, sapendo che tu oggi in 10 minuti hai creato tutto questo da solo?!”. Un ringraziamento speciale alla signora gentilissima e premurosa che ci ha fatto sentire in famiglia ad ogni pasto, invece di un branco di profughi disperati che vagano fino a mezzanotte in cerca di una pizza.

-Federico, dimostratore e grande aiuto in fase di smontaggio

La fiera per me è stata motivo di soddisfazione, specialmente per aver visto e partecipato all’incredibile mole di lavoro che ci sta dietro le quinte, grazie a tutti per questa esperienza indimenticabile!

-Giuliana, la signora gentilissima che non ci ha reso un branco di profughi

La fiera è stata spettacolare. Ogni anno che passa, mi rendo conto che entrare in questo mondo è stata un’occasione che mi fa sentire fortunato. Poter vedere il nostro pubblico e sentire il calore che ci da, parlare con la gente che ci segue dal vivo è sempre fantastico.

Penso che Lucca C&G non sia solo una fiera, ma il più grande raduno di appassionati d’ogni genere che abbia mai visto. Questo è qualcosa che si vede in ogni momento, sia parlando con chi si ferma davanti il proprio stand, sia con la gente per strada, sia tra chi ci lavora – prima che scattino le fatidiche ore 09:00 o dopo che la fiera chiude la giornata.

Non posso che ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile, dal primo all’ultimo.

-Matteo, vice-boss

Grazie. Fare sold out è sempre bello. Ma fare sold out con un gioco che hai amato e fortemente voluto portare in Italia, a dispetto del fatto che – almeno sulla carta – sembrava non avere i numeri in regola per essere un best seller è davvero bellissimo.

Grazie per l’accoglienza che avete riservato alle novità in generale.

Quindi: grazie grazie grazie.

Grazie per esserci venuti a trovare allo stand, per i complimenti che ci avete fatto (che un massaggino all’ego di tanto in tanto è sempre molto gradito), per le domande interessanti, per gli stimoli, per l’energia e l’entusiasmo che ci regalate. E in generale per l’affetto che ci avete dimostrato in questi 11 anni.

E io (Michele) personalmente non mi stancherò mai di ringraziare anche tutto lo staff che ha reso possibile l’evento: Matteo, Giuliana (che ha curato la nostra alimentazione nei giorni di fiera), Alfredo, Filippo, Chiara, Giuseppe, Federico, Adriano, Andrea, Federica, Alex M., Alex G., Mattia, Marco nonché – last but not least – Mr. Mac e Mattia D. che hanno supervisionato l’Indie GdR Palace.

PS: ammazza, sono davvero 11 anni…

-Michele, il Big Boss

e qui ci salutiamo

Arrivati a questo punto, non ci rimane che salutarci per questa fiera.

Sappiate già da ora che noi dello staff di Narrattiva siamo già improntati verso il futuro.

I nostri nuovi progetti, così come quelli in lavorazione da molto tempo, possiamo anticiparvi, sono una bomba, e non vediamo l’ora di realizzarli e portarli a tutti quanti voi al meglio delle nostre capacità ed oltre.

Avete capito bene. Stiamo già pensando al futuro. Il riposo può attendere, c’è molto lavoro da fare.

D’altronde, mancano solo 146 giorni a Play: Il Festival del Gioco di Modena 2020, e noi vogliamo arrivare più che preparati.

un grazie di cuore, a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.